Sanitari sospesi o a terra

Sanitari sospesi o a terra

Sono belli, di design e dalla geometria accattivante: i sanitari sospesi rappresentano la via di mezzo fra un prodotto innovativo (con tecnologia all’avanguardia) ed un sistema funzionale. Grazie alle caratteristiche qualitative, i sanitari sospesi sembrano essere la moda del momento, soprattutto per chi si trova a dover affrontare la ristrutturazione del proprio bagno. Complici alcune agevolazioni fiscali e la necessità di sostituire vecchi sistemi ingombranti, si chiedono cosa sia meglio scegliere tra sanitari sospesi o sanitari a terra.

L’attuale mercato offre davvero un’ampia gamma di prodotti. Prezzi a parte, ciò che induce il cliente a prediligere l’una o l’altra soluzione è quasi sempre una questione d’arredo. I sanitari sospesi hanno, in tutto e per tutto, le stesse funzionalità di quelli installati sul pavimento con la differenza che i primi sono esteticamente migliori rispetto ai secondi, oltre ad essere molto più igienici. L’evoluzione dei sanitari per il bagno non coinvolge solo l’aspetto estetico ma abbraccia numerosi fattori appositamente studiati per offrire maggiore comfort negli ambienti domestici.

Sanitari sospesi o a terra, scopriamo i pregi ed i difetti di queste due tipologie

sanitari sospesi rispondono perfettamente all’esigenza di spazio che si rinviene nelle strutture moderne dove il bagno viene realizzato in piccoli ambienti come il bagno di cortesia o il bagno cieco. Si tratta prevalentemente di spazi di ridotte dimensioni all’interno dei quali, a malapena, si riescono ad installare un water, un bidet, un lavandino ed un piatto doccia. Per ottenere l’illusione ottica di un bagno ampio molto spesso si adottano alcuni escamotage, come appunto quello dell’acquisto dei sanitari sospesi.

sanitari-sospesi-o-a-terrasanitari sospesi si differenziano da quelli a terra proprio per l’installazione che, nel primo caso, non avviene sul pavimento ma a ridosso della parete. La superficie calpestabile rimane libera da scarichi e ingombri facendo sembrare l’ambiente più spazioso e pulito. La luce si diffonde con maggiore facilità sui pavimenti lucidi illuminando ulteriormente la stanza, mentre nel complesso gli arredi fluttueranno dando un senso di leggerezza e di armonia.

In altri termini, il design di un sanitario sospeso conferisce un’atmosfera pulita ed ordinata oltre a rendere visivamente ampia la superficie del bagno. Ottimi quindi sia per bagni ciechi che per quelli di servizio, i sanitari sospesi possono trasformare un piccolo ambiente in un qualcosa di sofisticato ed armonioso. Come per qualsiasi complemento d’arredo, è possibile analizzare i vantaggi e gli svantaggi dei sanitari sospesi.

Partendo dai vantaggi, questi sono legati alla funzionalità: non saranno necessarie colle e siliconi per fissarli sul pavimento potendo svolgere in modo più facile le normali pulizie quotidiane. Il silicone si sa, a lungo andare annerisce ed andrebbe sostituito per evitare che si distacchi. I sanitari sospesi vengono fissati sulla parete e non richiedono nè colle, nè particolare manutenzione: la mancanza di un vano che poggia sul pavimento viene sostituita da alcune staffe che scaricano il peso dei sanitari (e di chi li utilizza) direttamente sulla parete. Ovviamente saranno utilizzati materiali resistenti capaci di sopportare corporature robuste ma quel che conta è la riduzione dello spazio utilizzato per l’installazione dello scarico.

Infatti, come in molti sottolineano, i sanitari sospesi prevedono la creazione di uno scarico a parete che, a differenza di quello a pavimento, viene realizzato dentro il muro. Il risultato? La vaschetta posta sulla tazza di un water sarà incassata dentro la parete che, grazie al suo spessore, assorbirà rumori dello sciacquone. In occasione di una ristrutturazione della casa, questo intervento può essere facilmente realizzato; in caso contrario andranno effettuati interventi specifici. Ulteriori vantaggi sono legati ai modelli presenti sul mercato. Le aziende specializzate nel settore offrono un’ampia scelta di prodotti dal design minimal o classico, dalle linee futuristiche o dalla geometria pulita ed armoniosa.

Ogni stile può adattarsi a seconda che si desidera un bagno moderno, tradizionale o chic, oppure se si ha la necessità di ottimizzare lo spazio a disposizione. Le misure dei sanitari sospesi sono simili alle alternative da terra: circa 43 x 36 cm per il bidet, massimo 52 cm di ingombro e capaci di sopportare più di 300 kg di peso. Le dimensioni possono leggermente variare in base al modello che potrà essere scelto fra quelli simili ad un uovo, quelli geometrici o i sanitari sospesi dalle linee tradizionali.

Gli svantaggi sono invece associati alla manutenzione dei sanitari, al costo ed alla loro installazione. Essendo un prodotto di nicchia, alcuni modelli possono raggiungere costi più elevati rispetto ai sanitari tradizionali, poiché spesso ad incidere è soprattutto la firma del designer. A prevalere è il nome del brand piuttosto che i materiali utilizzati ma i soldi spesi ne valgono la pena: il bagno si trasformerà in una piccola opera d’arte offrendo un ambiente esclusivo e ricercato.

Ulteriori costi dei sanitari sospesi sono dettati dalla tipologia di installazione: è necessario lavorare sulla parete per ricavare il vano dello scarico e le fessure all’interno delle quali saranno adagiate le staffette. Inoltre la parete deve essere dotata di un certo spessore per poter scaricare il peso dei sanitari e, in mancanza di profondità, il muro dovrà essere rinforzato con soluzioni alternative. Infine, uno scarico ad incasso richiede una manutenzione differente rispetto a quella esterna perché bisogna utilizzare strumentazioni adeguate anche solo per controllare il galleggiante. Si tratta di contro facilmente superabili, a maggior ragione se si è in procinto di ristrutturare il bagno migliorandolo sia funzionalmente che qualitativamente.

Partendo dall’installazione, il montaggio di wc e bidet a terra è molto semplice e non richiede lavori da eseguire dentro la parete. In altri termini non sono necessari spessori minimi e rinforzi che potrebbero ulteriormente far lievitare la spesa qualora si prediliga la soluzione sospesa. Il wc poggiato sul pavimento sembra offrire una stabilità maggiore soprattutto come resistenza: il peso corporeo di chi utilizza il sanitario viene scaricato a terra e non sulla parete.

Lo scarico, essendo a vista, può essere facilmente controllato in caso di malfunzionamento anche se, in molti casi, è possibile optare per la cassetta ad incasso. I modelli a terra sono i più diffusi e i brand del settore offrono un’ampia gamma di prodotti per tutte le tasche. I sanitari di design possono arrivare a costare cifre elevate se si scelgono quelli realizzati con materiali pregiati come la porcellana.

sanitari-sospesi-o-a-terra-3Gli svantaggi dei sanitari a terra corrispondono prevalentemente ai vantaggi di quelli sospesi. L’igiene è il primo fattore che emerge con la soluzione sul pavimento poiché nelle intercapedini fra muro e vano del wc possono annidarsi batteri e sporcizia. Se si utilizzano collanti questi possono annerirsi a causa della muffa e della condensa tipica di una stanza come il bagno dovendo utilizzare del nuovo silicone per sostituire quello usurato.

Se lo scarico fosse a vista, i rumori dello sciacquone si diffonderebbero in ogni stanza, diventando insopportabili soprattutto di notte. Infine, i sanitari a terra sono molto più ingombranti se si hanno a disposizione ambienti piccoli, ingenerando un senso di confusione e di disordine.

La scelta dell’una o dell’altra soluzione può essere dettata da numerosi fattori. Quando si è in procinto di ristrutturare un bagno si tende prevalentemente a scegliere prodotti innovativi che possano migliorare qualitativamente l’ambiente. Se il design è un elemento da non sottovalutare, sia i sanitari sospesi che quelli a terra offrono una scelta variegata di modelli adatti ad ogni stile. Da valutare è il costo che andrà sostenuto sia per l’acquisto dei complementi, sia per la loro installazione a maggior ragione se si intende procedere con la ristrutturazione di tutto il bagno.

La questione dell’igiene è importante se si ha poco tempo da dedicare alla pulizia degli ambienti, potendo pulire velocemente il pavimento qualora si siano scelti i sanitari sospesi. Infine lo spazio è l’elemento che influenza la scelta dell’una o dell’altra alternativa: gli ambienti piccoli possono essere ottimizzati da prodotti di design staccati da terra, a differenza di stanze grandi che possono ospitare sanitari da pavimento dalle linee accattivanti ed avant garde.

Sanitari sospesi o a terra ultima modifica: 2017-08-18T11:22:53+00:00 da Ristrutturazione