Ristrutturare un appartamento in condominio: ecco gli adempimenti da seguire

Ristrutturare un appartamento in condominio: ecco gli adempimenti da seguire

Se pensi di

ristrutturare un appartamento in condominio

, ricordati che ci sono degli adempimenti che potresti essere costretto a seguire, e non solo per mantenere buoni rapporti di vicinato!

Se finalmente hai deciso di procedere con la ristrutturazione della tua casa o di fare delle manutenzioni che stai rimandando da troppo tempo, oppure hai la necessità di fare improvvise riparazioni, vogliamo darti alcune indicazioni su cosa fare e come comportarti nei confronti dei tuoi vicini di casa, dell’amministratore e di tutto il condominio per procedere con i tuoi lavori privati nel modo più corretto.

Autorizzazioni comunali

Il 22 aprile 2018, come ti abbiamo spiegato in questo articolo, è entrato in vigore il “glossario dell’edilizia libera”, ovvero un insieme di opere che possono essere realizzate senza autorizzazione preventiva del Comune.

Qualunque tipo di lavori tu debba fare, assicurati sempre di rispettare la legge: rivolgerti a un professionista, come quelli che puoi trovare su Ristrutturazione Case, è la scelta migliore che puoi fare per la sicurezza tua e della tua casa.

Comunicazione preventiva all’amministratore 

Riguardo alle comunicazioni nei confronti del condominio, il Codice Civile all’art. 1122 prevede l’obbligo di una comunicazione preventiva dell’inizio dei lavori da inviare all’amministratore. Ciò significa che l’amministratore dovrà sempre ricevere notizia (preferibilmente via raccomandata o Pec) della data e dell’entità dei lavori, per poi riferire all’assemblea. Né l’amministratore né l’assemblea possono impedirci di procedere con la ristrutturazione o la manutenzione, o hanno il diritto di dare un consenso o di visionare i relativi documenti, ma possono deliberare provvedimenti qualora i lavori provochino danni o disturbo.

Inoltre, nello stesso articolo, viene stabilito che il condomino non può eseguire opere che arrechino danni alle parti comuni, ovvero che finiscano per determinare pregiudizio alla sicurezza, alla stabilità ed al decoro dell’edificio.

Limitazioni nel Regolamento di Condominio

Prima di effettuare dei lavori, ricordati di verificare cosa stabilisce il Regolamento di Condominio, obbligatorio qualora vi siano più di dieci condomini. Esso potrebbe indicare delle limitazioni negli orari in cui eseguire i lavori, nell’uso dell’ascensore (per esempio non utilizzabile come montacarichi) o il divieto di alcuni interventi che possano intaccare l’estetica del palazzo.

Accessi ad altre proprietà

Qualora per una manutenzione o una ristrutturazione vi sia la necessità assoluta di accedere alla proprietà di un vicino, il proprietario è costretto a concedere l’accesso ma ha il diritto di ricevere un’indennità se ciò gli implica un danno o un minor godimento. Qualora neghi l’accesso, può essere obbligato da un giudice.

In tutti i casi è comunque buona norma avvisare per tempo i vicini dei lavori.

Desideri

ristrutturare un appartamento in condominio

e vuoi essere sicuro di rispettare tutti gli adempimenti?

Contattaci per saperne di più.

Ristrutturare un appartamento in condominio: ecco gli adempimenti da seguire ultima modifica: 2018-05-18T10:01:24+00:00 da Ristrutturazione