Ristrutturare la pavimentazione in casa

Ristrutturare la pavimentazione in casa

Avete acquistato casa e siete indecisi sulla scelta del rinnovo dei pavimenti. Spesso è un intervento essenziale perché i rivestimenti precedenti stonano con lo stile del nuovo arredo. A volte, invece, si decide di rifare il pavimento per dare uniformità agli spazi, eliminando quelli rovinati e differenti da stanza in stanza.

Prima di compiere la

ristrutturazione del pavimento in casa

è necessario però valutare una serie di fattori a monte.

Quanto tempo hai a disposizione sino al trasferimento definitivo? Qual è il budget previsto? Realizzerai da solo i lavori o ti affiderai a una ditta specializzata? Hai valutato gli eventuali vincoli di spessore dati dagli infissi esistenti? In quest’ articolo cercheremo di dare risposte e spunti a tutti i tuoi quesiti.

Ristrutturare casa: demolire o coprire i pavimenti?

In questa fase è necessario che la valutazione sia fatta da un tecnico specializzato. Certo l’ultima parola la avrà sempre il proprietario dell’immobile, ma bisogna conoscere lo stato degli impianti sottostanti prima di scegliere. Nel caso in cui il tecnico, in concomitanza con l’architetto, proponga l’eventualità di eliminare il pavimento dovrai rifare anche il massetto per consentire l’inserimento delle nuove tubature.

Se invece decidi di ricoprire il vecchio pavimento controlla i così detti “vincoli di quota” dati dagli infissi e dalle porte esistenti. Bisognerà limare altrimenti la parte sottostante delle porte e di cerco cambiare la porta blindata di ingresso.

Questa scelta di

ristrutturazione parziale del pavimento

ha molti vantaggi:

  • L’intervento è meno invasivo in termini di rumori, di sporco e polvere.
  • I costi inferiori perché senza la demolizione non si dovrà affrontare un massiccio smaltimento e il costo del rifacimento del massetto.
  • I tempi di posa sono notevolmente più rapidi

Ristrutturazione del pavimento

con piastrelle.

Hai deciso di rivestire il vecchio pavimento in piastrelle della nonna magari con un rivestimento che utilizza la posa incollata? Vuol dire che ha scelto il parquet o un vinilico. Il posatore dovrà accertarsi della completa adesione dei nuovi elementi al massetto sottostante. Se ci sono delle piastrelle rovinate e scollate, saranno rimosse e livellate per la posa successiva.  Sarà considerato tollerabile un dislivello sino a 2 mm ogni 2 m in linea di massima. Se, invece, il posatore dovesse riscontrare valori maggiori dovrà utilizzare un autolivellante.

Quando si utilizzano colle bisogna preparare il pavimento preventivamente. In genere il vecchio pavimento in piastrelle lisce sarà adeguato alla presa della colla  con la graffiatura. Se invece hai un pavimento ruvido e opaco, basta effettuare la pulizia e procedere con la mano di colla. 

Ristrutturare il vecchio parquet

Se desideri rivestire il vecchio parquet con uno nuovo allora devi prima controllare che non ci siano rialzi nel parquet sottostante. Il tutto va reso ruvido e livellato per accogliere la nuova colla. Prima di procedere con l’incollaggio del nuovo pavimento, la superficie del vecchio pavimento in legno va trattata per facilitare la presa della colla. In genere sulla superficie di legno vecchia, viene posizionato uno strato fonoassorbente  (tipo un materassino) così  da ridurre il rumore al calpestio e il ristagno di umidità.

La scelta del pavimento durante la ristrutturazione

La scelta del tipo di pavimento, quando si avviano dei lavori di ristrutturazione, è sempre la cosa più difficile, perché sappiamo che un muro può essere ritinteggiato velocemente, un brutto mobile sostituito, ma il pavimento avrà vita lunga. Bisogna sceglierlo con cura. Prima di tutto devi tener conto delle tue esigenze e dello stile di vita. Se sei single e non hai bambini potrai sbizzarrirti e optare per qualsiasi tipo di pavimento. Potrai scegliere anche il più delicato in assoluto: il parquet. Al contrario, se hai dei bambini o degli animali quali cani e gatti, sarà meglio scegliere una pavimentazione a prova di graffio. Quali sono i pavimenti più durevoli e performanti in questo caso?

Sicuramente il gres porcellanato è la scelta migliore per le vostre esigenze familiari. Il gres, infatti, è un tipo di pavimento resistente e duraturo e la cosa magnifica è che si presta a imitazioni di tutti i tipi di materiali ad esempio il legno e il marmo. Vi consigliamo rivestimenti in gres “tutta massa” che grazie alla cottura a temperature elevatissime (circa 1.250 C°) divengono a prova di qualsiasi urto. Non lasciatevi spaventare dai prezzi! Vi consigliamo di tenere sempre d’occhio gli stock nei grandi store. Troverete pavimenti in giacenza, eccedenze di magazzino o ordini annullati a prezzi vantaggiosissimi.

Hai bisogno di fare una scelta sulla pavimentazione da rifare in casa? Preferisci sovrapporre i vecchi pavimenti sottostanti o rimuoverli del tutto?

Chiedi un preventivo e un sopralluogo gratuito ai nostri architetti. Saremo lieti di chiarirti le idee.

Ristrutturare la pavimentazione in casa ultima modifica: 2018-03-06T13:50:22+00:00 da Ristrutturazione