Ristrutturare casa: guida alla scelta del pavimento

Ristrutturare casa: guida alla scelta del pavimento

Sei stato a casa di amici e ti ha colpito molto il loro pavimento nuovo? Allora è arrivato il momento di ristrutturare casa! Se hai deciso di sostituire la pavimentazione di una o più stanze della tua casa, come bagno, cucina o soggiorno, dovrai sempre fare molta attenzione e ponderare le tue scelte. Una ristrutturazione bagno è sostanzialmente differente da una ristrutturazione cucina, infatti ogni stanza è caratterizzata, da una destinazione d’uso differente. E’ quindi indispensabile scegliere con molta attenzione il tipo di pavimento da posare, soprattutto per ottenere un risultato ottimo sia dal punto di vista pratico che estetico. In tutto ciò può essere utile rivolgersi ad un architetto in grado di proporre un progetto virtuale 3D della ristrutturazione.

Ristrutturare casa: guida alla scelta del pavimento adatto per l’abitazione

Il parquet

Tra tutte le innumerevoli proposte di pavimentazione presenti in commercio, il parquet è senza ombro di dubbio, una tra le più scelte e diffuse per le sue intrinseche caratteristiche, ovvero dare un vero tocco di stile a qualsiasi tipo di abitazione, abbinandosi perfettamente a qualsiasi tipo di arredamento. Esistono svariati prodotti e trattamenti specifici che ci aiutano a proteggere il parquet, ma non dobbiamo mai dimenticare che si tratta di un pavimento in legno, e per questa sua caratteristica, molto sensibile all’umidità. Per questo motivo è indispensabile scegliere un altro tipo di pavimento in zone della casa caratterizzate dalla presenza di acqua come ad esempio in bagno e in cucina. Il parquet si presta particolarmente indicato in salotto e in parquet2camera da letto per le sue proprietà di isolante termico e acustico.

La ceramica

La ceramica è un materiale molto diffuso nel settore delle pavimentazioni, per le sue caratteristiche di versatilità. La ceramica si presenta, infatti, come resistente agli urti e facile da tenere pulita. Le sue proprietà igieniche rendono la ceramica utilizzabile in tutti gli ambienti domestici, soprattutto in bagno, in cucina, e nel soggiorno. In commercio sono presenti numerosissime tipologie di piastrelle in ceramica, che si differenziano per forma, colore e dimensione, e permettono di dar vita a stili e soluzioni d’arredo di ogni genere. Nell’ottica di una ristrutturazione completa di un’appartamento di piccole dimensioni, la ceramica potrebbe essere una buona soluzione per donare alle stanze il giusto calore.

Il cotto

Il pavimento in cotto è tornato in auge negli ultimi anni e caratterizza la soluzione ideale per chi desidera mettere pavimenti-in-marmo-pietra-quadrato-interni-di-prestigio-pavimentazione-8260-prodottol’accento sull’aspetto estetico della propria casa mettendo in primo piano il senso di calore e accoglienza che conferisce all’ambiente. Il cotto è un tipo di pavimento che richiede un’accurata e periodica manutenzione, da farsi con prodotti e trattamenti specifici, inoltre è anche difficile da smacchiare poiché tende ad assorbire i liquidi con cui viene in contatto.

Il marmo

Il pavimento in marmo viene ormai utilizzato molto poco nelle abitazioni di oggi, perché ritenuto troppo classico e fuori moda. Il marmo è usato soltanto se si desidera conferire alla propria casa un certo senso di lusso e prestigio, grazie alla lucentezza che lo contraddistingue. Per chi decidesse di posare un pavimento in marmo. Chi sceglie un pavimento in marmo per la propria abitazione dovrà lucidarlo e levigarlo spesso per evitare che si opacizzi eccessivamente perdendo così la propria bellezza originaria.

Ristrutturare casa: guida alla scelta del pavimento ultima modifica: 2015-09-25T16:21:00+00:00 da Ristrutturazione Case